Uto Ughi e Alessandro Specchi

Sabato 9 dicembre Ariano Irpino – Cattedrale Ore 19.30

Uto Ughi erede della tradizione che ha visto nascere e fiorire in Italia le prime grandi scuole violinistiche ha iniziato le sue grandi tournèes europee esibendosi nelle più importanti capitali europee. Da allora la sua carriera non ha conosciuto soste. Ha suonato infatti in tutto il mondo, nei principali Festivals con le più rinomate orchestre sinfoniche. Uto Ughi non limita i suoi interessi alla sola musica, ma è in prima linea nella vita sociale del Paese e il suo impegno è volto soprattutto alla salvaguardia del patrimonio artistico nazionale. Intensa è la sua attività discografica con la BMG Ricordi S.p.A. Altro evento di particolare rilievo è la pubblicazione del libro “Quel Diavolo di un Trillo – note della mia vita”, avvenuta nel 2013, edito da Einaudi: la storia di una vita incredibile, interamente dedicata alla musica. Uto Ughi suona con un violino Guarneri del Gesù del 1744, che possiede un suono caldo dal timbro scuro ed è forse uno dei più bei “Guarneri” esistenti, e con uno Stradivari del 1701 denominato “Kreutzer” perché appartenuto all’omonimo violinista a cui Beethoven aveva dedicato la famosa Sonata.

Alessandro Specchi è Diplomato al Conservatorio Cherubini di Firenze ha poi seguito corsi di perfezionamento con Maria Tipo,Guido Agosti all’Accademia Chigiana di Siena,ottenendo il Diploma d’Onore e con Geza Anda a Lucerna. Vincitore in vari Concorsi nazionali ed internazionali svolge attività concertistica sia come solista che nel campo della musica da camera presso le più importanti istituzioni concertistiche in Italia e all’estero (Europa, Sud America, Stati Uniti, Canada, Australia, Estremo Oriente).

Programma T. Vitali Ciaccona in Sol minore J. Brahms Sonata per violino e pianoforte n.2 in La maggiore op.100 – Allegro amabile – Andante tranquillo -Vivace – Allegretto grazioso (quasi Andante) A. Dvorák Quattro pezzi romantici op.75 1. Allegro moderato 2. Allegro maestoso 3. Allegro appassionato 4. Larghetto C. Saint-Saëns Havanaise P. De Sarasate Fantasia sulla Carmen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *